950x350-udc-plr-edu-fr.jpg

In generale, che sia in Parlamento federale o nei cantoni, le azioni portate avanti contro gli animali provengono sempre da questi partiti. Vi si trova una grande maggioranza di eletti che si oppongono sistematicamente a qualsiasi provvedimento che consenta di migliorare la sorte degli animali. Se sostenete uno di questi partiti, interpellate i vostri eletti sulle loro azioni contro gli animali. E se del caso, sostenete quei candidati che invece si impegnano per gli animali. Le prossime elezioni federali si svolgeranno nell’ottobre 2019. Se ripartiamo…Continua a leggere “UDC, UDF, PLR, degli eletti che votano contro gli animali”

lapins-motion-aebischer.jpg

Voto quasi storico questo mercoledì 7 giugno 2017 in Parlamento federale. Il Consiglio nazionale ha accettato con 97 voti contro 77 e 17 astensioni, la mozione 15.3832 depositata il 10 settembre 2015 dal Consigliere nazionale socialista Matthias Aebischer (BE). La mozione incarica il Consiglio federale di decretare il divieto di importare prodotti ottenuti infliggendo sofferenze agli animali. Per Matthias Aebischer, gli articoli 18 della legge sull’agricoltura (LAgr) e 14 capoverso 1 della legge sulla protezione degli animali (LPAn) consentono, per motivi di protezione degli animali,…Continua a leggere “La mozione « Vietare l’importazione di prodotti ottenuti infliggendo sofferenze agli animali » accettata dal Consiglio nazionale”

Il Consiglio degli Stati ha trasmesso tacitamente al Consiglio federale, il 13 dicembre 2016, la mozione 15.3958 « Inasprire le sanzioni penali contro il commercio illegale di specie minacciate », depositata dal Consigliere nazionale PDC Guillaume Barazzone (GE) il 24 settembre 2015. Nella sua mozione, Guillaume Barazzone ha fatto presente che un gran numero di specie di fauna e flora sono in via di estinzione segnatamente a causa del bracconaggio, della pesca e del commercio illegale di queste specie. Questo traffico genera diversi miliardi di dollari…Continua a leggere “La Svizzera sarà più severa contro i trafficanti di specie minacciate”