Vietare l’importazione di piumini ricavati dalla spiumatura di animali vivi

Categorie Non categorizzato

La consigliera nazionale Doris Fiala (PLR – Zurigo) ha depositato, in collaborazione con l’associazione Alliance Animale Suisse (AAS) una mozione volta a vietare l’importazione di piumini ricavati dalla spiumatura di animali vivi (spiumatura dal vivo). Il testo è stato depositato il 21 settembre 2020 da circa 60 cofirmatari provenienti da tutti i partiti.

La spiumatura di animali vivi consiste nello strappare le piume ad oche e anatre vive e totalmente coscienti. Tale pratica, a cui gli animali sono sottoposti tre o quattro volte prima di essere abbattuti, causa immense sofferenze, spesso le ali sono spezzate e la pelle lacerata.

Doris Fiala ricorda che in Svizzera la spiumatura dal vivo è vietata dalla legge da molto tempo e che molti commercianti ne prendono le distanze, per esempio focalizzando la loro pubblicità sui prodotti con piume provenienti da animali morti.

Il divieto di importare piumini proventi dalla spiumatura di animali vivi è compatibile con gli obblighi commerciali internazionali della Svizzera poiché tutte le convenzioni prevedono delle eccezioni riguardo alle misure necessarie a proteggere la moralità pubblica, la vita o la salute degli animali. La giurisdizione massima dell’Organizzazione mondiale del commercio ha d’altronde espressamente riconosciuto che la tutela degli animali è parte integrante della moralità pubblica.

Eseguire atti crudeli sugli animali costituisce un reato e non è conforme al diritto svizzero. Che questi vengano svolti in Svizzera o all’estero, non è accettabile aggirare tale divieto tramite le importazioni.

Consultare la mozione : https://www.parlament.ch/it/ratsbetrieb/suche-curia-vista/geschaeft?AffairId=20204034