Tolta dal ruolo l’interpellanza sull’aumento delle sperimentazioni animali

Categorie Senza categoria

Depositata il 30 settembre 2016 dalla Consigliera nazionale verde Maya Graf (BL), l’interpellanza 16.3839 « Aumento delle sperimentazioni animali nelle scuole universitarie. Che ne è della ponderazione degli interessi? » è stata tolta dal ruolo. Motivo? Non è stata trattata entro il limite massimo di due anni fissato dal Parlamento.

Per non esaminare una questione, basta dunque aspettare due anni, rinviando periodicamente il trattamento dell’oggetto parlamentare, per ottenere che sia tolto dal ruolo. Questa situazione aveva già rischiato di prodursi per la mozione 15.4241 « Vietare di utilizzare primati in esperimenti suscettibili di comprometterne il benessere », trattata in extremis prima della sua archiviazione definitiva l’11 dicembre 2017.

Che cosa chiedeva l’interpellanza 16.3839 depositata da Maya Graf ? Che il Parlamento si interroghi sull’incremento costante delle sperimentazioni animali nelle nostre scuole universitarie. Che sia portata avanti una riflessione sulla legalità delle procedure che autorizzano studi che infliggono dolori e sofferenze agli animali. La ponderazione degli interessi tra le sofferenze inflitte e l’interesse di svolgere queste ricerche è veramente effettuata dalle scuole cantonali ?
Come spiegare che malgrado la promozione dei metodi sostitutivi in seno alle scuole universitarie, le sperimentazioni animali continuino ad aumentare? Forse significa che di fatto le nostre scuole universitarie sostengono prioritariamente l’utilizzazione di animali ?

Alla luce degli interrogativi sollevati, si capisce meglio perchè il Parlamento federale ha preferito archiviare questa interpellanza.